viaggi immaginari

dietro gli occhiali

Occhio. Così lo chiamavano da bambino. Era la caratteristica che più risaltava. Il suo logo naturale. Così lo vedevano gli altri. Due grandi occhi. Dello stesso colore del cielo, dicevano. Una bellissima favola. Il piccolo principe dagli occhi azzurri. Ma le favole si sa, hanno sempre un labirinto oscuro da attraversare e una forte miopia …

dietro gli occhiali Leggi altro »

Apologia di un gatto nero

Un uomo ed un gatto nero. L’unione sublime, perfetta. Nero. Come il colore del cielo, di notte. Una notte ormai lontana 13 anni in cui la luna è piena, enorme, sembra di poterla toccare. L’uomo esce quella notte, annusa l’aria leggera, di giugno, il mese in cui l’estate accarezza i sentimenti. Cammina, perso nei suoi …

Apologia di un gatto nero Leggi altro »

Il mio amico Max

Il mio amico Max mi fa ridere. Non è facile che accada. Personalmente odio la comicità dei pagliacci da teatro e raramente rido per una barzelletta. Ciò che ci fa ridere davvero è la vita. La sua meravigliosa insensatezza. Io e il mio amico Max ridiamo spesso soprattutto di noi stessi. Per esempio della mia …

Il mio amico Max Leggi altro »

Sono stracco di tutto!

Nel mio ultimo viaggio ho incontrato un gran personaggio. Si chiama Cesare. Ci siamo scambiati un bel pò di sogni. Cesare è stato un vero avventuriero. Un vecchio pirata che da un pò ha smesso di viaggiare. Mi racconta le sue imprese passate con la voce arrochita dal tempo. Lo fa con un’enfasi ed un’entusiasmo …

Sono stracco di tutto! Leggi altro »

La malinconia è rivoluzionaria

Una calda notte di città. L’aria è completamente immobile: lungo le rive del grande fiume, si vive sperando in una brezza serale che rinfreschi la pelle e le idee. La gente ascolta musiche amene, parla di tutto e niente e poi ride, ride, ride… Cosi mi allontano ed entro in un giardino illuminato dalla luna …

La malinconia è rivoluzionaria Leggi altro »

Il mondo è un palcoscenico

La mia vita è un incredibile sogno in cammino. Avanzo, senza sosta. Sole dopo sole. Luna nuova dopo luna nuova. Quando riesco, osservo il sentiero e cerco di concentrarmi solo sul passo che sto compiendo nel preciso istante in cui lo faccio. Allora mi blocco. Smetto di camminare e mi guardo intorno, immobile. Contemplo. Senza …

Il mondo è un palcoscenico Leggi altro »